Il nostro avversario, continua a tradire grande nervosismo

Il nostro avversario, continua a tradire grande nervosismo e in ogni occasione attacca sguaiatamente e accusa Valentino di essere il responsabile diretto e indiretto di ogni problema della città di Cisterna. Lo fa tramite social e lo fa anche in piazza.

Non ha programmi né proposte, sa solo denigrare. Eppure Mantini non ha mai amministrato Cisterna, mentre il nostro avversario negli ultimi 12 anni ha fatto il consigliere, l'assessore ed è stato sindaco per 5 anni (bocciato poi dai suoi concittadini, arrivando addirittura quarto tra i candidati nel 2014 dopo 5 anni di amministrazione...qualcosa vorrà pur significare!). Non è solo a portare questa responsabilità, essendo circondato e sostenuto da tanti ex amministratori degli ultimi anni! Eppure, lui e i suoi sodali, non si assumono alcuna responsabilità e non fanno alcuna autocritica.

Come un ex Sindaco dovrebbe sapere, c'è una differenza tra un dirigente pubblico, come è stato Mantini, e il decisore politico. Sono i politici a decidere, a dettare la linea da seguire, non i dirigenti.

Nel merito, è bene ricordare che il riordino del servizio sanitario si fonda su linee guida definite da normative nazionali che originano dalla metà dagli anni 2000, prese in accordo con la Conferenza delle Regioni (tutte le Regioni, di tutti i colori!) e che la riorganizzazione dei servizi sul nostro territorio prevede la possibilità di realizzare la Casa della Comunità, dove i cittadini potranno trovare i più importanti presidi di assistenza sanitaria territoriale, mentre l'urgenza, su tutto il territorio Regionale, non solo a Cisterna, verrà gestita dal rafforzamento del 118.

Nella realizzazione di questa riorganizzazione Cisterna è rimasta indietro mentre altri comuni presentavano progetti e solo il compianto Mauro Carturan, insieme ad altri sindaci della Provincia, era riuscito ad ottenere un rallentamento temporaneo nell'attuazione del programma di riordino, in attesa della progettazione e realizzazione della Casa della Comunità di Cisterna.

Tuttavia, coloro che oggi sostengono il nostro avversario, sono gli stessi che hanno amministrato per anni e che come loro ultimo atto hanno sfiduciato lo stesso Mauro Carturan. Costoro, dovrebbero avere la coscienza se non l'onestà di ricordarlo e dovrebbero riconoscere come le responsabilità o i meriti, quando ci sono, sono sempre della politica.

Agli attacchi personali del nostro avversario si sommano inoltre una serie di vergognose fake news che vengono fatte circolare di nascosto sui social, vere e proprie calunnie da chi è spaventato dalla possibilità del cambiamento.

Al nostro avversario ribadiamo l'invito a un confronto pubblico con Valentino Mantini, per parlare pubblicamente di cose concrete, cose che interessano i cittadini, cose con cui la gente ha che fare ogni giorno, non certo i veleni e i miasmi con cui hanno deciso di intossicare gli ultimi giorni della campagna elettorale.

Noi ci siamo e ci saremo sempre. Per tutti, per ognuno.


Print  
admin

admin